Home Su Novità Attività Raccolta foto               

Associazione Sportiva Dilettantistica

TVQVOQVE IN VELA

RELVCTANTE NATURA INRITVS LABOR EST

          

 

 

Armonia Catering

 

 

 

 

 

 

 

A.S.D. TUQUOQUE IN VELA

 

 

Sede Legale : Via Calabria 56

00187 Roma

 

 

 

RENDICONTO ECONOMICO FINANZIARIO

 31/12/2009

 

CONTO ECONOMICO PREVENTIVO

2010

COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI STATUTARI

 

 

 

 

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

 

            Mariano Totaro                                                                      Presidente

 

            Di Natale Antonio                                                                   Consigliere

 

            Cardone Nicolino                                                                   Consigliere segretario

 

 

 

 

 

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO AL 31/12/2009

 

Premessa

 

Il bilancio consuntivo di esercizio chiuso al 31.12.2009 presenta un avanzo pari ad Euro 1.516.88.

L’avanzo è dovuto agli introiti pubblicitari che l’associazione è riuscita ad incassare per esporre i marchi delle aziende sull’imbarcazione durante le regate ufficiali a cui ha partecipato con l’imbarcazione Tuquoque. Nel 2009 purtroppo vi sono stati molti problemi per l’incasso dei crediti dovuto alla crisi di liquidità che molte imprese stanno attraversando.

 

 

Il bilancio consuntivo di esercizio chiuso al 31 dicembre 2009 si compone dello Stato Patrimoniale, del Rendiconto Gestionale a Proventi ed Oneri e della presente Nota Integrativa.

 

I dati dell’esercizio sono comparati con i dati del bilancio chiuso al 31 dicembre 2008. La nota integrativa del presente bilancio ha la funzione di illustrare il contenuto dello stesso ed è redatta in conformità a quanto suggerito dalla Raccomandazione n°3 emanata dalla commissione aziende Non profit del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti.

La nota si compone come segue:

 

ü      Informazioni preliminari

ü      Criteri di formazione

ü      Criteri di valutazione

ü      Informazioni sullo Stato Patrimoniale

ü      Informazioni sul rendiconto gestionale a Proventi ed Oneri

ü      Informazione sul prospetto di rappresentazione della movimentazione delle componenti del patrimonio netto

ü      Altre informazioni

 

 

 

INFORMAZIONI PRELIMINARI

 

AFFILIAZIONE E REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI E SOCIETÀ SPORTIVE DEL CONI

 

La società, in conformità con quanto stabilito nello Statuto si è affiliata all’Unione Sportiva ACLI  di Roma, codice affiliazione 8807.

E’ iscritta al Registro delle Associazioni e Società Sportive del Coni al n. 52693

 

 

BENEFICI FISCALI DI CUI BENEFICIA L’ASSOCIAZIONE

 

L’Associazione TUQUOQUE IN VELA è un’Associazione Sportiva Dilettantistica e gode del regime fiscale previsto dalla L. 19 dicembre 1991 n. 398 e successive integrazioni e modificazioni.

 

 

 

NUMERO SOCI

 

Numero soci e volontari

 

Il numero dei Soci al 31/12/2009 è 21.

 

 

CRITERI DI FORMAZIONE

 

Il bilancio d’esercizio rappresenta la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell’Associazione in modo veritiero e corretto.

Il bilancio di esercizio è redatto nel rispetto dei seguenti documenti di indirizzo emanati dalla Commissione aziende non profit del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti:

 

ü      “Quadro sistematico per la preparazione e la presentazione  del bilancio nelle aziende non profit”

ü      Raccomandazione n°1 “Documento di presentazione di un sistema rappresentativo dei risultati di sintesi delle aziende non profit”;

ü      Raccomandazione n°2 “ La valutazione e l’iscrizione della liberalità nel bilancio d’esercizio delle aziende non profit”;

ü      Raccomandazione n°3 “La nota integrativa e la relazione di missione”;

ü      Raccomandazione n°4 “Prospetto di rappresentazione della movimentazione della componenti del Patrimonio netto”;

ü      Raccomandazione n°5 “I sistemi e le procedure di controllo nelle aziende non profit”;

ü      Raccomandazione n°7 “Trova attuazione nella redazione del “bilancio Sociale”;

ü      Raccomandazione “Criteri di rilevazione, valutazione e rappresentazione di donazioni, legati ed altre erogazioni liberali per enti non profit” elaborato dal gruppo di lavoro enti non profit del Consiglio Nazionale dei Ragionieri Commercialisti ed Economisti d’Impresa.

 

Lo schema adottato, nel rispetto della normativa civilistica, è conforme a quello suggerito dalla versione finale della Raccomandazione n°1 approvata nel luglio 2002 dalla Commissione aziende non profit del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti.

I criteri di redazione del bilancio non sono variati.

 

In generale, i criteri e gli schemi adottati hanno non solo lo scopo di evidenziare l’avanzo o il disavanzo complessivi d’esercizio, grandezze non completamente esaurienti in un’azienda non profit, quanto di illustrare i risultati delle singole attività tipiche e delle attività di supporto, gli eventuali vincoli sulle risorse donate, la sostenibilità finanziaria della posizione dell’ente e, in definitiva, le variazioni prodotte dall’esercizio sulle varie componenti del patrimonio, separatamente considerate.

Lo schema dei risultati economici, rappresentato dal Rendiconto gestionale a Proventi ed Oneri, è stato predisposto a sezioni divise e contrapposte.

 

Il Prospetto di rappresentazione della movimentazione delle componenti del patrimonio netto evidenzia il risultato delle gestioni di tutti i progetti facenti parte delle attività tipiche del patrimonio libero. E’ redatto in ottemperanza alla Raccomandazione n°4 recante lo stesso nome del prospetto approvato nell’ottobre 2002 dalla Commissione aziende non profit del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e, ritenendolo particolarmente esplicativo ai fini della trasparenza informativa, è inserito in allegato ai prospetti di bilancio.

 

 

CRITERI DI VALUTAZIONE

 

Data la particolare natura dei bilanci delle aziende non profit e al fine di assicurare la massima trasparenza e leggibilità al presente bilancio, vengono qui indicati, accanto ai criteri di valutazione in senso stretto, la distinzione adottata dall’Associazione tra attività tipiche e di supporto, la natura dei vincoli attribuita ai Proventi e le modalità di attribuzione degli Oneri delle attività tipiche ai singoli progetti.

 

ATTIVITA’ TIPICHE E DI SUPPORTO

 

Le attività tipiche si riferiscono alle entrate e le uscite che rispondono allo scopo dell’associazione di sviluppare e diffondere le attività sportive connesse alla disciplina della vela, intese come mezzo di formazione psico-fisica e morale dei soci, mediante la gestione di ogni forma di attività agonistica, ricreativa o di ogni altro tipo di attività motoria e non, idonea a promuovere la conoscenza e la pratica della citata disciplina. Per il raggiungimento degli scopi sociali, l'Associazione si occupa della gestione, conduzione, manutenzione ordinaria di una imbarcazione a vela concessa in comodato d’uso gratuito.

Vengono di seguito indicati i criteri seguiti dall’Associazione per l’attribuzione ad attività tipiche o di supporto di ogni categoria di Oneri.

 

Attività tipiche

Sono inseriti in questo raggruppamento:

·        gli oneri sostenuti l’ormeggio.

·        gli oneri per le iscrizioni ai campionati di vela e alle singole regate..

·        gli oneri per attrezzatura di coperta e tecnica, manutenzione e i lavaggi dell’imbarcazione.

·        gli oneri per i certificati di stazza e i diritti di pubblicità.

·        gli oneri sostenuti per interventi di manutenzione straordinaria.

·        gli oneri sostenuti l’affiliazione e il tesseramento.

·        gli oneri per rimborsi e compensi ai soci.

·        le entrate per quote sociali

 

Proventi per contributi da terzi

·        le entrate per attività di pubblicità

·        l’iva forfetaria

 

 

 

VALUTAZIONE DELLE VOCI

 

La valutazione delle singole voci di bilancio è stata fatta secondo il criterio generale di prudenza e nella prospettiva della continuazione dell’attività da parte dell’Associazione.

Al fine di ottemperare al meglio ai principi di prudenza e certezza del bilancio e nel rispetto di quanto previsto dalle Raccomandazioni è stato rispettato il criterio della correlazione degli Oneri ai Proventi in funzione sia del rapporto causa effetto, che dell’utilità o funzionalità pluriennale.

In particolare, i criteri adottati nella formazione del bilancio sono i seguenti:

 

Crediti

I crediti sono iscritti al loro presunto valore di realizzo.

 

Disponibilità liquide

Vengono rilevate al valore nominale.

 

Patrimonio netto

Il Patrimonio netto è costituito dal patrimonio libero.

Nel patrimonio libero confluiscono i risultati gestionali dell’esercizio in corso e di quelli precedenti.

 

Debiti

Sono valutati al loro valore nominale.

 

Proventi

I proventi sono rilevati seguendo il criterio della competenza.

Sono compresi in questa voce i Proventi derivanti dalla sottoscrizione di quote associative e quelli derivanti dall’attività di pubblicità

 

Oneri

Gli Oneri sono rilevati seguendo il principio della competenza temporale.

 

 

INFORMAZIONI  SULLO STATO PATRIMONIALE

 

CREDITI

 

Ammontano a 27.815,60 Euro e sono così composti:

 

 

 

 

DISPONIBILITA’ LIQUIDE

 

Ammontano a 1.221,12 Euro e sono così composte:

 

 

 

 

PATRIMONIO NETTO

 

Il patrimonio ammonta a  -1.119,29  Euro ed è così ripartito:

 

 

 

 

 

DEBITI

 

Ammontano a € 30.156 e sono così composti:

 

 

INFORMAZIONE SUL RENDICONTO GESTIONALE A PROVENTI ED ONERI

 

PROVENTI DA ATTIVITA’ TIPICHE

 

Ammontano a 105,00 Euro:

 

PROVENTI CONTRIBUTI DA TERZI

 

Ammontano a 27.500,00 Euro:

 

 

 

ONERI DA ATTIVITA’ TIPICHE

 

Ammontano a   24.907,10  Euro così ripartiti:

 

 

 

 

ONERI DI SUPPORTO GENERALE

 

Ammontano a 939,36 Euro e si riferiscono ad oneri di carattere amministrativo ed organizzativo per servizi generali:

 

 

 

 

ONERI STRAORDINARI

 

Ammontano a 290,16 Euro e si riferiscono ad imposte di competenza di precedenti esercizi

 

 

 

 

STATO PATRIMONIALE
AL 31 DICEMBRE 2009

 

 

 

 

 

31-dic-09

31-dic-08

ATTIVO            

 

 

 

 

 

C) ATTIVO CIRCOLANTE

 

 

II. Crediti  

 

 

1. Crediti verso clienti

27.700,00

9.000,00

2. Credito tributari

115,6

 

 

27.815,60

9.000,00

 

 

 

IV. Disponibilità liquide

 

 

1.  Depositi Bancari

895,98

2.962.5

2.  Denaro e Valori in cassa

325,14

401.34

 

1.221,12

3.363,84

 

 

 

 

 

 

TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE ( C )

29.036,72

12.363,84

 

 

 

 

 

 

TOTALE ATTIVO

29.036,72

12.363,84

 

 

 

PASSIVO

 

 

 

 

 

A) PATRIMONIO NETTO

 

 

1.  Risultato gestionale esercizio in corso

1.516,88

1.902,20

2.  Risultato gestionale esercizi precedenti

-2.636,16

-4.538,36

 

-1.119,28

-2.636,16

 

 

 

I. Patrimonio libero

-1.119,28

-2.636,16

 

 

 

D) DEBITI

 

 

7.  Debiti Tributari

2.206,00

 

9.  Debiti verso fornitori

0,00

 

12. Altri debiti

27.950,00

15.000,00

 

30.156,00

15.000,00

 

 

 

TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO

29.036,72

12.363,84


 

 

 

RENDICONTO GESTIONALE A PROVENTI ED ONERI

 

AL 31 DICEMBRE 2009

 

31-dic-09

31-dic-08

PROVENTI       

 

 

 

 

 

1. PROVENTI DELLE ATTIVITA' TIPICHE

 

 

1.1 Versamento Quote Sociali

105,00

105,00

TOTALE PROVENTI DELLE ATTIVITA'

105,00

105,00

TIPICHE

 

 

 

2, PROVENTI PER CONTRIBUTI DA TERZI

 

 

2.1 Entrate per attività di pubblicità

25.000,00

35.000,00

2.2 Iva forfettaria

2.500,00

3.500,00

TOTALE PER CONTRIBUTI DA TERZI

27.500,00

38.500,00

 

 

 

3 ALTRI RICAVI E PROVENTI

0,00

0,00

 

 

 

4 PROVENTI FINANZIARI

0.00

0,00

 

 

 

5 PROVENTI STRAORDINARI

0.00

0,00

 

 

 

TOTALE PROVENTI

27.605,00

38.605,00

 

 

 

 

RENDICONTO GESTIONALE A PROVENTI ED ONERI

 

AL 31 DICEMBRE 2009

 

 

 

 

31-dic-09

31-dic-08

ONERI       

 

 

 

 

 

1.ONERI DA ATTIVITA' TIPICHE

 

 

1.1 Acquisti

398,60

370,00

1.2 Servizi

24.460,00

35.588,02

TOTALE ONERI DA ATTIVITA' TIPICHE

24.858,60

35.958,02

 

 

 

TOTALE ONERI PER CONTRIBUTI DA TERZI

0,00

 

 

 

 

3 ONERI DI SUPPORTO GENERALE

 

 

3.1 Costi per spese generali

733,36

744,78

3.2 Imposte d’esercizio

206,00

 

TOTALE ONERI DI SUPPORTO GENERALE

939,36

744,78

 

 

 

4 ONERI FINANZIARI

0,00

 

 

 

 

5 ONERI STRAORDINARI

 

 

5.1 Imposte esercizi precedenti

290,16

 

TOTALE ONERI STRAORDINARI

290,16

 

 

 

 

TATALE ONERI

26.088,12

36.702,80

 

 

 

AVANZO/DISAVANZO

1.516,88

1.902,20

 

 

 

 

           

 

Il Presidente

Mariano Totaro

 

 

CONTO ECONOMICO PREVENTIVO

2010

 

 

 

A.S.D. TUQUOUE IN VELA

via Calabria 56 - 00187 Roma

codice fiscale 97482390589 partita iva 0972354100

 

 

CONTO ECONOMICO PREVENTIVO

ANNO 2010

 

 

ENTRATE

 

Compensi da pubblicità

       25.000,00

Quote sociali

            125,00

TOTALE ENTRATE

       25.125,00

 

 

USCITE

 

Spese di ormeggio

         1.700,00

Manutenzione ed attrezzatura imbarcazione

         5.000,00

Diritti FIV pubblicità

            300,00

Iscrizioni regate e campionato invernale Roma

            600,00

Lavaggi regate

            500,00

Certificazione di stazza

            200,00

Spese comunicazione e web

            400,00

Riviste e libri nautica

            100,00

Affiliazione e tessere US ACLI

            300,00

Spese per crociere

            600,00

Spese bancarie

            250,00

Imposte esercizio

           200,00

Compensi e rimborsi soci

       15.575,00

TOTALE USCITE

       25.125,00

 

 

 

 

 

Il Presidente

Mariano Totaro

 

 

Inviare a info@asdtuquoqueinvela.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.